Definizione di Psicoanalisi per Freud

In this video

Paolo Cotrufo spiega cos’è la psicoanalisi. La psicoanalisi nasce con Sigmund Freud, lui stesso fu autore di più definizioni e quella più esaustiva fu quella del 1922 contenuta nello scritto “Due voci dell’enciclopedia psicoanalisi e teoria della libido”, in quel caso a Freud fu richiesto da una enciclopedia di definire questo termine da lui stesso ideato.

Inizialmente la definizione di Freud, è molto chiara e categorica, in cui numera tre aspetti fondamentali della parola psicoanalisi, creando un ordine preciso ed importante perché il primo punto che indica è quello del metodo cioè, la psicoanalisi è un nome di un procedimento scientifico.

Cioè in realtà la psicoanalisi proprio in quanto metodo di indagine in cui i processi psichici attraverso una serie di importantissimi aspetti come ad esempio il setting o i concetti del transfert e del controtransfert ed ovviamente anche l’interpretazione, la libera associazione e il sogno ovvero materiali prodotti dal paziente, all’interno di una situazione analitica possono essere indagati attraverso la psicoanalisi cioè il procedimento di indagine di fatti psichici altrimenti inaccessibili.

Questi fatti psichici sono fatti inconsci, quindi per Freud la psicoanalisi oltre ad essere un procedimento è poi un trattamento cioè una terapia che si basa su tale indagine, cioè applicando questo procedimento di indagine noi otteniamo dei benefici per il paziente che appunto disvela alcuni aspetti del proprio inconscio.

Il terzo punto che Freud indica è quello di una teoria, cioè con psicoanalisi si intende anche una teoria ovvero è il frutto dell’applicazione di questo procedimento d’indagine grazie al quale si vengono a scoprire alcuni aspetti del funzionamento psichico che via via costruiscono appunto la teoria psicoanalitica del funzionamento tipo psichico-umano.

About The Author